Design Miami

Presented by Patricia Findlay

NO SEX in Miami Curio si presenta come il set di un film nel quale l’azione sembra stia per accadere – l’ambientazione perfetta del “Design Performativo”, l’idea iniziata con Body Building e portata alla fruizione con NO SEX, prima a Milano in aprile e ora a Miami con l’interpretazione, secondo Alberto Biagetti e Laura Baldassari, del luogo definitivo per il confronto psicologico: lo studio di Sigmund Freud – ma con un tocco in più (ovviamente).

Lo spazio contiene tutti gli elementi che ci si potrebbe aspettare di trovare nello studio di uno psicologo o di un medico – il letto, la sedia, uno specchio e la tabella per la visita oculistica – c’è persino l’allusione a uno schermo, dietro il quale i pazienti possono cambiarsi, nella forma di “Privé”, uno chandelier di latex. Ad ogni modo, questo sfondo quasi familiare non è semplicemente funzionale, ma stuzzica lo spettatore, stimolando nuovi modi di comportarsi attorno alla percezione di cosa sia sexy, e attorno all’idea di design contemporaneo.

Lo studio di ogni analista necessita di un analista, e qui non ce n’è solo uno, ma due: l’ambientazione, che assomiglia a un sogno, è completa grazie alla presenza di due gemelle fantastiche che analizzano e interrogano i visitatori e i loro desideri nascosti sul sesso e sul design.

Come sempre, Biagetti e Baldassari dedicano un’attenzione ossessiva a ogni dettaglio del progetto, dai pezzi in sé e per sé al nuovo rivestimento in seta per la parete NO SEX, fino al trench in latex indossato dalle nostre analiste, disegnato da Atelier Biagetti in collaborazione con Wovo e con la fashion designer emergente Vonrose Couture – entrambi esperti di latex.

 

Come parte della performance, le analiste usano una speciale NO SEX macchia di Rorschach per stimolare i desideri dei visitatori.

Per annunciare NO SEX a Miami, Atelier Biagetti ha creato un teaser per introdurre i protagonisti dello show.

More collaborations

Rimani aggiornato e registrati alla nostra newsletter
@atelierbiagetti